Prodotti

DISINFEZIONE AMBIENTALE
Tecnologie al servizio della comunità

1. Introduzione

Parlando di disinfezione si intende definire quell’insieme di operazioni dirette a neutralizzare microrganismi patogeni esistenti al di fuori dell’organismo umano, animale, ecc… ed a perseguirne, conseguentemente, la distruzione totale. Volendo darne una definizione “la disinfezione è l’insieme delle misure atte a distruggere agenti patogeni di contaminazione in ambiente esterno, ovverosia siti su oggetti inanimati.”
Obiettivo della disinfezione è quello di interrompere lo sviluppo del “microbismo”, termine col quale indichiamo l’inquinamento dei locali e atmosfera confinata da parte degli elementi nocivi o parassiti, specialmente virus, muffe, schizomiceti, ecc.
Pulizia, disinfezione e sterilizzazione sono interventi cardine per prevenire la diffusione di infezioni. Nonostante ciò, in molte strutture sanitarie l’uno o l’altro di questi interventi di base per la prevenzione ed il controllo delle infezioni risulta carente o il personale non riceve un sufficiente addestramento in merito.
La disinfezione degli ambienti è un’attività che negli scorsi anni si rese necessaria in caso di contaminazioni di origine biologica molto importanti, in caso d’insorgenza di pandemie. Fu infatti molto utilizzata alcuni anni fa per l’insorgenza della SARS.
Riteniamo che debba essere utilizzata non solo in caso di eventi in atto ma anche e soprattutto come attività di prevenzione nella lotta alle infezioni nosocomiali e negli ambienti di alta frequentazione o di produzione di derrate alimentari e prodotti farmaceutici.
La Sanitizzazione ambientale è un’attività dedita a proteggere, considerato che è:
battericida | fungicida | sporicida | virucida.

2. Dove e perché intervenire

Locali pubblici e privati, aziende e comunità di vario genere e non solo, sono ambienti soggetti a questo tipo di intervento perché devono attenersi a norme d’igiene molto severe nel rispetto della Vostra salute e di quella delle altre persone. Gli ambienti devono prima di tutto essere sempre pulite ed igienicamente incontaminati.
In particolare nella sanità pubblica e privata dove le infezioni ospedaliere rappresentano un problema importante sotto profili etici, di sicurezza ed economici. Basti pensare che le infezioni che si sviluppano all’interno delle strutture ospedaliere sono causa di un numero di morti annuo superiore a quello causato da incidenti stradali. Infatti sulle superfici inerti ambientali, microrganismi agenti di infezioni (batteri tipo Enterococcus, Escherichia, Klebsiella, Pseudomonas, Acinetobacter, Staphylococcus) possono sopravvivere alimentando la catena di contagio: ambiente-operatore-paziente.
In risposta alla crescente preoccupazione riguardo i contagi nosocomiali e dovuti a virus influenzali, il Gruppo di lavoro coordinato da Dimensione Service propone ad aziende e strutture dedicate all’ospitalità anche il servizio di disinfezione Ambientale.
3. Normative e Linee guida
Le normative in tema di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 81/2008) impongono ai responsabili di struttura l’effettuazione di periodici controlli atti a verificare le condizioni igieniche degli ambienti e di intervenire per rimuovere sostanze nocive alla salute umana (Allegato IV, punto 1.9.1.4.-1.9.1.5), rispondendo personalmente di eventuali negligenze in tal senso (art. 68 comma 15).
Le linee guida dell’INAIL, “Il monitoraggio microbiologico negli ambienti di lavoro, campionamento e analisi”, Edizione 2010, prevede che per gli agenti biologici, la difficoltà di valutare l’entità dell’esposizione rende la misura della contaminazione ambientale un elemento determinante nella valutazione dell’esistenza del rischio biologico. Inoltre, a differenza di quanto avviene per le sostanze chimiche, nel caso degli agenti biologici, non sono stati definiti limiti di contaminazione utilizzabili come valori soglia; non ci sono, quindi, riferimenti oggettivi in base ai quali gestire i risultati ottenuti dal monitoraggio ambientale.

4. Il processo chimico della Sanitizzazione Ambientale

La disinfezione Ambientale studiata da Dimensione Service è di efficacia garantita, richiede tempi d’intervento ridotti, non comporta alcun rischio di danneggiamento per le apparecchiature elettroniche ed alcun pericolo per le persone. Naturalmente gli ambienti in fase di trattamento non devono contenere persone o pazienti.
Il metodo di disinfezione Ambientale abbatte la carica batterica, virale e micotica su tutte le superfici, sugli oggetti e su tutto quello che è presente nella stanza; il vapore secco generato si diffonde omogeneamente in tutto il volume dell’ambiente, anche sotto ed intorno agli arredi e sui dispositivi medici.
Sicuro, rapido, efficace: un metodo d’intervento preventivo contro il pericolo delle contaminazioni biologiche di origine diversa. Il sistema di disinfezione Ambientale rivoluziona il settore della disinfezione, allargando ad un vasto numero di utenti la possibilità di beneficiare di un servizio estremamente efficace, rapido e ad un costo contenuto.
In questo contesto si è inserito il sistema automatico di disinfezione SANISIM, che sfrutta una tecnologia di nebulizzazione a secco del prodotto disinfettante SANISIM SOLUTION (autoprodotto) ed in grado di ottenere alta efficacia ed efficienza nei processi di disinfezione e di garantire elevata sicurezza e facilità nell’uso. I metodi tradizionali di pulizia presentano del resto numerose limitazioni, in termini di:

– efficacia ed efficienza: non tutte le superfici sono facilmente raggiungibili, soprattutto quelle nascoste che diventano un serbatoio di microrganismi; i sistemi utilizzati per lo più si basano su nebulizzazione a umido di prodotti disinfettanti, che ha un certo impatto ambientale, lasciando le superfici trattate bagnate; richiedono inoltre che i locali sottoposti a bonifica siano a chiusura stagna, impedendo la loro fruibilità immediata (lunghi tempi di post-disinfezione);

– sicurezza: i processi di pulizia sono operatori-dipendenti, esponendo questi al rischio di inalazione di prodotti tossici e di irritazione cutanea.
Il principio attivo, a base di perossido d’idrogeno stabilizzato, grazie ad un apposito erogatore ad alta pressione viene atomizzato nell’ambiente in forma secca ed entra in contatto con ogni superficie abbattendo la carica microbica e batterica. Ogni punto raggiunto dall’aria è raggiunto anche dal principio attivo, qualsiasi sia la sua qualità, natura o composizione, risultando in una disinfezione globale dell’ambiente e del suo contenuto, compreso gli arredi e gli oggetti. Il processo di atomizzazione utilizzato non genera umidità o residui di alcun genere e la sua degradazione (superiore al 99%) avviene entro pochi minuti dall’erogazione stessa.

Questo procedimento permette la completa disinfezione di ambienti semplici e complessi, lasciando uno spazio completamente disinfettato e subito agibile senza ulteriori interventi.
Il Perossido d’idrogeno atomizzato non produce alcun effetto corrosivo sulle superfici e sulle apparecchiature presenti nell’ambiente trattato giacché genera una “nebbia secca” quindi, computer e apparecchiature sotto tensione traggono solo benefici da un tale procedimento che non le esclude, come spesso viene fatto, da un processo di disinfezione tradizionale.
L’associazione fra la velocità e la temperatura di uscita del prodotto erogato, determina la degradazione del perossido d’idrogeno in radicali liberi particolarmente ossidanti e dalla vita breve. Nei microrganismi, per caratteristica idrofili, si verifica un effetto di attrazione tra la molecola d’acqua presente nella soluzione che si fissa sulla membrana dei batteri generando la formazione di cristalli liquidi di perossido.
Il nostro Perossido d’Idrogeno, diluito in concentrazioni specifiche per i vari utilizzi, è particolarmente stabile rispetto a quanto il mercato propone tramite altri competitor; ciò provoca sulle superfici dell’ambiente trattato un effetto inibitore della crescita dei microrganismi che in seguito andranno a depositarsi.
L’efficacia del processo descritto qualifica la disinfezione Ambientale come rimedio preventivo al contenimento del contagio.

5. Prodotti per la sanitizzazione

Gli agenti microbiologici presenti nell’aria, sono aerotrasportati sotto forma di bioaerosol, legati a polvere, particelle liquide o altri contaminanti naturalmente presenti (emulsioni oleose, polvere di legno, ecc.), con conseguente rischio, per i lavoratori, di esposizione per via inalatoria, per contatto con superfici e oggetti contaminati o per ingestione.
Alla luce di quanto su esposto, la ricerca ha dimostrato che l’ambiente ospedaliero ha un impatto pesante sui tassi d’infezione contratti in ospedale. Metodi di disinfezione in questo momento disponibili in commercio, non sono sufficientemente efficienti e non possono venire usati per diffondere e applicare prodotti disinfettanti in tutte le aree e in tutte le superfici, inclusi strumenti e apparecchiature mediche. Di conseguenza agenti infettivi possono velocemente ricontaminare l’area in questione.
I fattori che determinano l’efficacia del trattamento di sanitizzazione ambientale sono:

  •  Volume ambiente
  • Tempo di diffusione Sanisim Solution
  • Tempo di contatto
  • Tempo di decadimento
  • Destinazione d’uso degli ambienti oggetto del trattamento
  • Periodicità del trattamento
  • Frequentazione umana degli ambienti
  • Obiettivo del trattamento

Il sistema PORTATILE: SANISIM
Il sistema FISSO: SANISIM FIXED
Il sistema FISSO: ARMADIO SANISIM
Il sistema portatile mini: SANISIMini